Il personale dell’Unità Operativa Tutela Emergenze Sociali e Minori della Polizia Municipale di Napoli, a tutela della sicurezza dei cittadini e per la prevenzione degli incendi, ha compiuto un’attività di contrasto alla vendita di lanterne volanti nella zona industriale della città. Sono state controllate in totale 16 attività commerciali, ed all’interno di due capannoni di vendita all’ingrosso con titolari di nazionalità cinese, sono state rinvenute grosse quantità di “lanterne cinesi” pronte per essere vendute. Queste piccole mongolfiere di carta, che sono alimentate da una fiamma, vengono fatte volare senza controllo con il rischio che possano andarsi a posare su sterpaglie secche e provocare incendi, così come accaduto nei giorni scorsi sulla collina di Posillipo. Sono state sequestrate 2.197 lanterne volanti, prive della certificazione CE, in attesa dei controlli sulla presenza di materiali o sostanze che possano arrecare danno all’uomo, alle cose o all’ambiente; e sono state comminate sanzioni amministrative per un totale di EUR 2.064,00 ai sensi dell’art. 11 del D.Lgs. 206/05 per la mancanza sulle confezioni delle indicazioni previste dalla legge.

Redazione Cronache della Campania