Napoli, inchiesta sull’incendio che ha distrutto il bar Miranapoli a Posillipo

Sarà l’inchiesta della Procura a stabilire se si sia trattato di un incendio doloso a distruggere il bar Miranapoli di Posillipo. Le fiamme l’altra notte hanno completamente distrutto un pezzo di storia della movida napoletana degli ultimi cinquanta anni. Dai primi accertamenti dei vigili del fuoco risulta che l’incendio è partito dalla cucina per svilupparsi in tutto il locale che in breve tempo è andato completamente distrutto. Le fiamme si sono sviluppate poco dopo l’1,30 della notte scorsa. Il calore sprigionato dalle fiamme ha fatto esplodere i pannelli di vetro che circondavano la struttura, facendo schizzare le schegge ovunque e creando un tappeto di frammenti sul marciapiede. L’indagine è affidata ai carabinieri del nucleo radiomobile che hanno già ascoltato i titolari e i dipendenti della struttura. L’ipotesi è che si sia trattato di un corto circuito accidentale partito probabilmente da una presa di corrente in cucina. Sul posto non sono stati trovati ne inneschi ne liquido infiammabile.