Riconosce i ladri, va da loro a protestare: primo lo picchiano e poi gli sparano

Le indagini che hanno portato alle otto misure cautelari eseguite stamattina, che hanno consentito ai carabinieri di Mondragone  di sgominare una banda dedicata a furti, rapine e riciclaggio, hanno preso il via da un particolare episodio: la vittima di un furto in appartamento dell’Alto Casertano, a conoscenza dell’identita’ degli autori del colpo, si e’ recato nella base logistica della banda, le due palazzine Iacp di Mondragone, dove ora sono in corso le perquisizioni, per protestare vivacemente. Alcuni componenti della banda, innervositi da queste rimostranze, sono usciti dalle loro abitazioni e hanno picchiato violentemente l’uomo al quale hanno anche sparato con un fucile a pompa, fortunatamente non colpendolo. I carabinieri di Mondragone , nel corso delle perquisizioni nelle due palazzine Iacp, tuttora in corso, hanno finora trovato droga, parti di auto smontate e vetture appena trafugate.

Contenuti Sponsorizzati