La movimentata vita di Urbano VI, duecentoduesimo Papa, dal 1378 fino alla morte e del suo passaggio a Buccino è al centro della edizione 2017 delle Historiae Volceianae, manifestazione di rievocazione storica che si svolge da decenni nel paese del salernitano. La manifestazione itinerante, è realizzata dall’associazione Pro Loco di Buccino-Volcei in collaborazione con l’associazione culturale Agorà e il forum dei Giovani di Buccino. E’ patrocinata inoltre dal comune di Buccino, dall’associazione Rete Destinazione Sud, dal consorzio delle pro loco Alto Medio Sele e Tanagro, con il supporto economico della Banca di Credito Cooperativo di Buccino. Un papa inseguito da avversari che tentano di catturarlo, deporlo, arrestarlo e condannarlo al rogo, che trova rifugio a Buccino, dopo aver scomunicato Clemente VII, ospite del conte di Buccino della famiglia D’Alemagna. Appuntamento ancora per il 16, 17, 18 agosto a Buccino. Visite al museo archeologico e al parco archeologico urbano, cortei storici, sbandieratori, artisti di strada musiche medievali itineranti, buon cibo, con la pasta fatta a mano, visibilità per i progetti dei più giovani, musica popolare e una notte bianca l’ultimo giorno. Historiae Volceianae si rinnova, si allarga, e guarda anche al futuro, senza tralasciare la tradizione. Ma l’idea, è ormai quella di diffondere l’evento in tutto il territorio, raccontando un passaggio della storia medievale della cittadina, governata in quel periodo turbinoso e affascinante, dalla famiglia D’Alemagna che aveva ricevuto Buccino da Carlo I d’Angiò. Sarà il priore Domenico a dare il benvenuto al papa, che dopo la scomunica dell’ “anticristo” Clemente VII, scrisse nella storia quella importante pagina denominata come grande “scisma”. Quest’anno, le Historiae si dividono in quattro sezioni: Storia e Archeologia, che avrà come teatro l’ex Convento degli Eremitani, dove ha sede il Museo Archeologico Nazionale; quella della Rivisitazione Storica, con più location ed eventi, i vari incontri del Papa, esibizioni di artisti di strada, musiche medievali itineranti, spettacoli circensi: la sezione Gastronomia con gli stand di enogastronomia, i laboratori di pasta fresca, gli spettacoli di gruppi di musica popolare e la sezione Giovanile con i progetti degli studenti dell’istituto Asteass. Non mancheranno gli stand di manufatti artigianali in giro per la città. Una festa, quella di Buccino e della antica Volcei, ormai appuntamento fisso dell’estate, che cresce e incrementa, per numero di visitatori, di anno in anno.

Regina Ada Scarico