Benevento, Baroni si gioca la panchina contro l’Inter

Il Benevento ha preparato in ritiro la delicata partita di domani contro l’Inter che potrebbe essere decisiva per la permanenza in panchina dell’allenatore Marco Baroni. La squadra giallorossa, dopo quattro giorni di full immersion in un albergo romano, si e’ trincerata nel ‘buen retiro’ di Venticano (centro irpino a pochi chilometri dal capoluogo sannita) per preparare i dettagli del match contro la formazione di Luciano Spalletti. In settimana Baroni ha provato una modifica tattica: mediana a tre, due esterni a centrocampo per un 3-5-2 che all’occorrenza puo’ tramutarsi in 4-3-3 come accaduto nell’ultimo scorcio della partita di Crotone. Se optasse per questa soluzione a Cataldi e Memushaj sicuri della maglia, si aggiungerebbe in mezzo Chibash e uno tra Puscas e Coda comincerebbe dalla panchina. Se invece Baroni andasse sul piu’ collaudato 4-4-2 il ghanese andrebbe in panchina, mentre sulle corsie Laazar a sinistra e Lombardi a destra sono scelte obbligate causa la indisponibilita’ di Ciciretti e la scarsa forma di D’Alessandro che Baroni spera di portare almeno in panchina mentre in attacco giocherebbe ancora il tandem Puscas-Coda, con Armenteros in panchina. Dietro Baroni potrebbe lanciare dal primo minuto, accanto a Costa, il difensore albanese Djimsiti. Al “Ciro Vigorito” intanto domani ci sara’ il pubblico delle grandi occasioni. I biglietti in prevendita sono stati polverizzati e c’e’ stato il primo sold out della stagione. E’ destinato ad essere superato anche il record stagionale di spettatori di 14mila 839 spettatori ottenuto contro la Roma.