Camorra nella Piana del Sele: fissato il processo per 92 tra boss e gregari. TUTTI I NOMI

E’ stata fissata per l’11 ottobre l’udienza preliminare a carico dei 92 imputati delle famiglie malavitose dei Bisogni, dei Mogavero e dei Di Maio della Piana del del Sele che avevano imposto il pizzo sul trasporto dell’ortofrutta in tutta la zona. Davanti al giudice dellā€™udienza preliminare del Tribunale di Salerno, PieĀ­ro Indinnimeo compariranno tutti quelli arrestati nel marzo scorso nel blitz Omnia e i loro complici che secondo i pm salernitaniĀ MarĀ­co Colamonici e Silvio Marco Guarriello, che hanno formulato la richiesta di rinvio a giudizio, e che sono accusati a vario titolo di associazione per delinquere, rapina, estorsioni ma anche di singoli episodi di spaccio di droga. I vari gruppi criminali avevano al vertice aveva tra gli altri Sabino De Maio (ora collaboĀ­ratore di giustizia) e i gemelli Enrico e Sergio Bisogni oltre a Francesco Mogavero. AttraversoĀ attentaĀ­ti incendiari, gambizzazioni e minacce avevano in pratica ottenuto il monopoli del trasporto ortofrutticolo, estromettendo la concorrenza e obbligando i produttori a rivolgersi a due agenzie di intermediazione: la Atm di Francesco Mogavero e la Ma.Pa. di Marcello PalmenĀ­tieri.

Poi cā€™era il settore delle rapine, la ricettazione di auto rubate, i ā€œcavalli di ritorĀ­noā€ e lo spaccio di droga. Nel corso delle indagini sono stati ricostruiti anĀ­che un giro di prostituzione e lā€™organizzazione di una bisca clandestina. Entrambe le attiĀ­vitaĢ€ erano gestite secondo gli inquirenti da prestanome Ā di Sabino De Maio. Di intestazione fittizia di beni sono accusati per questo Rocco Pecoraro ed Ersilio Pierro, in qualitaĢ€ di titolaĀ­ri a Bellizzi del bar Raise, che secondo la Procura faceva caĀ­po a De Maio Sempre al clan sarebbero andati i soldi versati dalle prostitute che riĀ­cevevano i clienti nelle stanze dellā€™hotel Blu, sulla litoranea di Pontecagnano; gli intestatari Leopoldo Ferullo e MauriĀ­ zio Adinolfi erano per gli inĀ­ quirenti solo ā€œteste di legnoā€™ā€™.

TUTTI GLI INDAGATI
Sabino De Maio (Montecorvino Rovella), Sergio Bisogni (M. Rovella), Enrico Bisogni (M.Rovella), Francesco Mogavero (Pontecagnano), Marcello Palmentieri (Pontecagnano), Leopoldo Ferullo (Pontecagnano), Luigi Giuliano (M. Rovella), Marco Imparato (M. Rovella), Biagio Parisi (Battipaglia), Guglielmo Di Martino (Bellizzi), Cosma Palma (Battipaglia), Alberto Sabato (M. Rovella), Luca Sorriento (M. Rovella), Salvatore Di Lieto (Salerno), Giuseppe Dellā€™Angelo (Acerno), Fadii Ahmetovic (Nocera), Marco Comunale (Salerno), Michele D’Alessio (Olevano), Alda Di Benedetto (Battipaglia), Massimo Stabile (Bellizzi), Sabato Di Lascio (Acerno), Luciano Fiorillo (Montecorvino Pugliano), Lucio Bisogni (Battipaglia), Raffaele Sorriento (Montecorvino Rovella), Luigi Mogavero (M. Pugliano), Carmine Mogavero (Pontecagnano), Angelo Mogavero detto Raffaele (Pontecagnano), Mariano Sena (M. Rovella), Giovanni De Maio (M. Rovella), Constantin Bogdan Dociu (Battipaglia), Rocco Pecoraro (Bellizzi), Emilio Pecoraro (M. Pugliano), Cristian Pecoraro (M. Rovella), Maurizio Adinolfi (Pontecagnano), Massimo Autuori (Salerno), Mario Langella (Pontecagnano), Mario Capriglione (Battipaglia), Alessandro Fasulo (Salerno), Marco Longobardi (Santā€™Antonio Abate), Francesco Manzo (M. Pugliano), Antonio Mogavero detto Antonello (Pontecagnano), Ernesto Nigro (Bagnoli Irpino), Carolina Bruno (Pontecagnano), Michele Bisogni (Bellizzi), Danut Cange (Padova), Antonio Capone (Acerra), Massimiliano Caronia (Avellino), Patrizio Casale (M. Rovella), Lazzaro Cerzosimo (M. Rovella), Pasquale Coralluzzo(M. Rovella), Roberta Di Concilio (M. Pugliano), Francesco Farabella (M. Rovella), Antonio Ferullo (Bellizzi), Immacolata Ferullo (Pontecagnano), Margherita Ferullo (M. Rovella), Jody Foster (Pontecagnano), Carmine Giuliano (M. Rovella), Donato Ippolito (Battipaglia), Raffaele Maddalo (Pontecagnano), Alessandro Monzo (San Cipriano), Santo Pecoraro (Salerno), Ersilio Pierro (Battipaglia), Cinzia Rizzo (M. Pugliano), Alfonso Telese (Acerno), Matteo Vitale (Salerno), Valentino lemma (M. Rovella), Alessandro Moretti (M. Rovella), Giacomo Simmi (Bellizzi), Antonello Corrado (M. Pugliano), Gennaro Di Benedetto (Battipaglia), Raffaele Di Marco (Battipaglia), Anna luliano (Salerno), Cristian Bevilacqua (Battipaglia), Enrico Brenga (Battipaglia), Giovanni Cavallaro (Battipaglia), Salvatore De Rosa (Casoria), Paolo Micillo (Bellizzi), Mario Funicello (Battipaglia), Gianluca Barba (M. Pugliano), Angelo Brillante (Battipaglia), Antonio D’Antonio (M. Pugliano), Emiddio Roberto (M. Pugliano), Giuseppe Sorvillo (Bellizzi), Giuseppe Volpe (Giffoni Valle Piana), Gianluca Di Benedetto (Battipaglia), Rosario Di Biase (Pontecagnano), Giuseppe Ruggiero (Battipaglia), Maurizio Salerno (M. Pugliano), Giuseppe De Sio (Taranto), Lucia De Sio (Salerno), Paolo Podeia (Battipaglia), LeĢonard Virga (Romania).

Articolo precedenteTerrorismo: sessione speciale per il G7 2017 che fa tappa a Napoli e a Pompei
Articolo successivoInchiesta Consip, il Csm convoca i pm napoletani Borrelli e D’Avino