Google lancia Tez, la app per scambiarsi soldi

Mandare soldi a un amico con lo smartphone sfruttando un riconoscimento sonoro tra i dispositivi: lo permette Tez, la nuova applicazione di Google realizzata e lanciata esclusivamente per l’India. Un esperimento che conferma quanto importante sia questo mercato asiatico per i colossi tech. Anche WhatsApp, di proprieta’ di Facebook, ad agosto ha annunciato che dara’ agli utenti indiani la possibilita’ di scambiarsi soldi in chat tramite un messaggio. Tez di Google, disponibile per iPhone e dispositivi Android, consente di scambiare soldi tra gli utenti e di pagare per acquisti fatti in negozi e locali che permettono le transazioni digitali. L’app, il cui nome traduce “veloce” in Hindi, funziona grazie all’Upi, il sistema interbancario indiano, che consente il trasferimento istantaneo di fondi a costo zero. In un giorno si possono trasferire fino a circa 1500 dollari ed effettuare 20 transazioni. Sullo stesso sistema si basa anche il servizio che lancera’ WhatsApp. Tra le opzioni di Tez c’e’ quella del trasferimento di soldi “cash” che sfrutta una tecnologia chiamata “Audio QR” che consente di trasferire somme usando dei suoni per far comunicare due smartphone vicini. Come in uno scambio in contanti, c’e’ solo passaggio di denaro ma non di altre informazioni personali. L’audio Qr e’ come un’impronta sonora dal dispositivo, a ultrasuoni, che l’uomo non puo’ sentire. Il mercato indiano dei pagamenti digitali fa gola ai colossi occidentali: secondo un rapporto di Bcg e Google raggiungera’ un volume di 500 miliardi di dollari all’anno entro il 2020.

Articolo precedenteMusei a un euro in apertura serale straordianaria
Articolo successivoLavoro: operai su impalcatura Palazzo Reale a Napoli