Napoli, dai tabulati telefonici delle due vittime la chiave di lettura del duplice omicidio della Vicaria

Avevano appuntamento con qualcuno le due vittime dell'agguato di ieri pomeriggio al Borgo Sant'Antonio Abate. Gli investigatori a poco più di 24 ore di distanza dal duplice omicidio dei due cognati, Eduardo Amoruso e Salvatore Dragonetti, quest'ultimo imparentato con i Giuliano di Forcella avendo sposato la figlia di Ciro 'o barone, sembrano avere idee un […]

Articolo precedenteVenticinquenne ritrovato morto lunga la provinciale Aversana: è giallo
Articolo successivoJuve Stabia, riparte l’attività del settore giovanile. Ecco l’organigramma