Napoli, estorsioni per il clan Sequino al rione Sanità: è caccia ai due latitanti

È battaglia al tribunale del Riesame per i presunti estorsori del clan Sequino del rione Sanità. All’appello mancano ancora due nomi. Quelli degli esecutori materiali. Se è vero infatti che Pasquale Amodio, Francesco Grasso, Ciro Minei e Gennaro Passaretti sono stati bloccati a tempo record, la caccia è ancora aperta per quanto riguarda gli autori […]

Articolo precedenteNapoli, sorpresi al rione Conocal con droga e l’elenco dei clienti: arrestati
Articolo successivoTorna a casa Astro Peggy, l’astronauta dei record: attesa per l’arrivo di Nespoli nella Stazione spaziale