Napoli, indagine della Procura sulla truffa del servizio civile: in sei sotto accusa

Dal 2015, almeno secondo l'ipotesi che ha spinto la Procura di Napoli a indagare in materia di mala gestione di soldi pubblici, giovani volontari venivano reclutati e inseriti nei progetti del servizio civile. Usati come prestanome per sbloccare finanziamenti europei. Un affare costruito a tavolino per dirottare i quattrocento euro mensili che lo Stato riserva […]

Articolo precedenteNapoli, voragine e sciopero dei trasporti: traffico impazzito in città
Articolo successivoPozzuoli, la magistratura acquisisce il filmato sull’allagamento della Solfatara prima della tragedia