Bruciò il bar della sua ex che lo aveva lasciato: condannato

Pagani. Bruciò il bar della sua ex perché l’aveva lasciato ed è stato condannato. Una condanna in primo grado a 3 anni e 4 mesi di reclusione per un 40enne di Pagani. L’uomo era stato accusa di stalking e tentativo di incendio.
Ad individuarlo furono i carabinieri, pochi giorni dopo, ricostruendo l’esatta dinamica dei fatti. La donna, proprietari dell’ attività in Via Marcoli, aveva lasciato l’uomo ed ha dovuto subire atteggiamenti molesti e persecutori per un lungo periodo. Grazie alle testimonianze, le immagini di videosorveglianza si è trovato il colpevole.