Camorra, la latitanza del boss finita per colpa delle melanzane sott'olio

Il boss latitante tradito da una pietanza tipica napoletana di cui era goloso. E i carabinieri segugio, come i cani da tartufo, hanno seguito l'odore delle melanzane sotto olio. Nicola Rullo 'o nfamone, reggente del clan Contini è stato tradito proprio dalle melanzane. Da settembre, da quando cioè era sparito dandosi alla latitanza perché colpito […]

Articolo precedenteTerremoto nella notte in provincia di Salerno
Articolo successivoCastellammare. Muore al pronto soccorso: la Procura apre un' indagine