Napoli, Movida di Chiaia, De Giovanni: ''Si stabiliscano gli orari di chiusura delle aree residenziali''

“Sul ripristino della legalità nella zona dei baretti, a tutela del diritto al riposo dei residenti non arretreremo di un millimetro. Stamane abbiamo incontrato una rappresentanza dell’associazione “Chiaia Viva e Vivibile” e abbiamo stabilito di incontrare periodicamente tutte le forze dell’ordine territoriali per favorire in primis una collaborazione tra loro, lo scambio di informazioni utili e, soprattutto, indicare tramite formali esposti le criticità su cui intervenire”.
A spiegarlo in una nota, il presidente della Municipalità I, Francesco de Giovanni. “Non si è compreso – prosegue de Giovanni – che si sta scherzando con il fuoco e che i residenti sono ormai esasperati. Il lancio del vaso dal balcone, seppur deprecabile come gesto, è il segnale che il limite è stato ampiamente oltrepassato. Continuare nell’immobilismo o affidarsi ad inutili accordi mai rispettati, è un semplice spot, non aiuta ma fa soltanto salire il livello della tensione”.
“Ancora una volta, responsabilmente – evidenzia de Giovanni, insieme all’assessore agli Affari generali Fabio Chiosi -, chiediamo al Comune di stabilire orari di chiusura nelle aree residenziali e controlli stringenti. Palazzo San Giacomo può stare tranquillo, non si inimicherà i gestori dei pubblici esercizi ai quali potrà serenamente riferire che questa richiesta proviene dalla prima Municipalità”.

Articolo precedenteNapoli: escluse lesioni per Lorenzo Insigne
Articolo successivoNapoli velata, il nuovo film di Ferzan Ozpetek. Dal 28 dicembre