Napoli, riapre l'Oasi degli Astroni dopo gli incendi ed è subito record di presenze

Pozzuoli. Riapre l’Oasi degli Astroni di Pozzuoli dopo l’incendio che in estate ne ha distrutto il 60% della flora ed è subito record di presenze. Nei due giorni di riapertura dell’oasi degli Astroni, a Napoli, sono state sfiorate le mille presenze. “Un risultato insperato – ha informato il direttore Canonico – in quanto solo dal venerdì l’evento era stato pubblicizzato. Un risultato che ci incoraggia ad andare avanti e a valutare l’apertura graduale, fatte le dovute verifiche, dei sentieri”. Nei primi due giorni di apertura sono stati visitabili solo 5,5 km del bosco borbonico, il sentiero Natura, ma nonostante ciò l’affluenza di visitatori è stata superiore alle aspettative. “Puntiamo a stabilizzare le aperture e a riaprire alle attività didattiche” ha aggiunto il direttore. La mostra ‘Dinosauri in carne ed ossa’ costituisce un grande richiamo ed una attrazione interessante per i più piccoli. A novembre si dovrebbe chiudere “ma abbiamo prenotazioni fino a primavera, stiamo valutando di proseguire” conclude Canonico. Intanto procedono i piccoli interventi di sistemazione delle aree e dei costoni devastati dalle fiamme, in attesa dell’intervento delle istituzioni per un organica riorganizzazione dell’oasi. I danni finora stimati ammontano a 540mila euro.

Articolo precedenteRapinano un 38enne: arrestati due stranieri in provincia di Caserta
Articolo successivoEstorceva danaro agli autisti dei bus turistici a Pompei: arrestato un benzinaio bulgaro