Sant'Anastasia: scarcerati i tre sorpresi nel capannone con camion rubati

 
Sono stati subito scarcerati dopo il rito direttissimo i tre pregiudicati fermati dai carabinieri in un capannone di sant’Anastasia adibito a smontaggio e ricettazioni di camion rubati. Per Antonio Lazzarini, un 57enne di Qualiano è stato applicato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e l’obbligo di dimora nel comune di residenza; per Marco Calamita, un 27enne di Napoli e Salvatore Farago, un 21enne di Giugliano invece l’obbligo di dimora. La titolare del capannone è stata invece denunciata per ricettazione e riciclaggio. I tre erano stati bloccati dai carabinieri all’interno del capannone di una ditta impegnata nello smaltimento di materiale ferroso. I carabinieri hanno trovato due motrici e tre rimorchi provento di furto – restituiti agli aventi diritto – del valore di almeno 150mila euro, alcuni veicoli giaĚ€ in parte smontati e com- ponenti di auto verosimilmente di provenienza illecita (tipo scocche e marmitte), oltre ad attrezzi da lavoro.
 

Articolo precedenteInquinamento ambientale, indagati l'ex sindaco di Caivano e altri due
Articolo successivoSorpreso mentre innaffiava le piante di marijuana: ai domiciliari 38enne della provincia di Caserta