Auto riciclate e inviate in Africa: sequestro dell’ufficio delle Dogane e Polstrada nel porto di Salerno

Salerno. Auto contraffatte pronte per essere imbarcate per l’Africa sequestrate nel porto di Salerno. Brillante operazione della Polizia stradale e dell’ufficio delle dogane che ieri hanno bloccato l’imbarco di due autovetture di recentissima costruzione, prive di targa, contraffatte nel numero del telaio. Il servizio di vigilanza, costantemente effettuato dal personale dell’Antifrode dell’Agenzia delle Dogane del Porto di Salerno, è stato attuato per arginare e contrastare il riciclaggio di veicoli rubati e contraffatti mediante imbarco nei Porti Italiani su motonavi dirette verso i paesi Africani, maggiormente quelli del Magreb, e quelli Balcanici. Il mese scorso in due separati interventi sono stati sequestrati due veicoli industriali sempre in procinto di imbarcarsi per l’Egitto.
L’operazione conclusa nel pomeriggio di ieri ha consentito di sequestrare una nuovissima Toyota Rav 4 di colore grigio metallizzato, priva di targa, contraffatta nel numero di telaio che risultava corrispondere ad altro veicolo regolarmente circolante e una Ford Kuga di colore grigio metallizzato, anch’essa priva di targhe, presentante il numero del telaio contraffatto ed appartenente ad altro veicolo. Tutte e due le autovetture presentavano documentazioni riconducibili a cittadini del Centro Africa.
Sono in corso ulteriori indagini per identificare altre autovetture e i responsabili del riciclaggio. Il sequestro delle autovetture e dei veicoli industriali ha dato un duro colpo all’organizzazione criminale privandola dell’ingiusto profitto ottenuto dalla loro vendita, valore stimato intorno ai 250mila euro.