Bimbo di un mese trovato morto nella culla: aperta un’inchiesta. La tragedia in provincia di Caserta

L., un bimbo di appena un mese, è stato ritrovato morto ieri mattina nella culla. A lanciare il disperato allarme è stata la mamma che, intorno alle ore 8, ha provato invano a svegliare il piccolo mentre apparentemente dormiva. A nulla sono serviti i tentativi di rianimazione.
Un mese fa il parto gemellare e ieri il triste epilogo per uno dei due fratellini. Il pm della procura di Santa Maria Capua Vetere, Giorgia De Ponte, ha disposto l’autopsia sul corpicino.
Quando i sanitari del 118 si sono precipitati a Calvi Risorta, hanno potuto soltanto accertare il decesso avvenuto alcune ore prima. Sul posto sono immediatamente giunti anche i carabinieri della compagnia di Capua diretti dal capitano Francesco Mandia, coadiuvati dai militari della stazione di Calvi Risorta guidati dal comandante Massimo Petrosino, che hanno già avviato le indagini per stabilire le cause di questa dolorosa morte.
È stata sequestrata la salma che ora si trova nel reparto di Medicina Legale dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. Tra le prime ipotesi battute dagli investigatori ci sarebbe quella della morte per soffocamento a causa di un possibile rigurgito o per arresto cardiaco. Ma non si escludono altre piste.