Caivano, fila clienti dal pusher del parco Verde: finisce ai domiciliari

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Afragola hanno arrestato Gennaro Maione, pregiudicato di anni 24, responsabile dei reati di detenzione e spaccio di stupefacenti. Nell’ambito dei servizi di contrasto delle piazze di spaccio in zona Caivano, precisamente nel noto Parco Verde, i poliziotti hanno notato delle persone in fila vicino all’ingresso di un portoncino e altri due soggetti travisati che fungevano da vedette.
Gli agenti hanno deciso di appostarsi e hanno osservato che la vendita di stupefacenti avveniva dall’interno di una feritoia.Accertato lo scambio, i poliziotti hanno deciso di intervenire e pur non agevolati dalle urla dei residenti che hanno allertato gli avventori della presenza degli agenti, riuscivano a bloccare uno degli spacciatori che nella mano destra aveva 33 bustine risultate, da un controllo effettuato successivamente dalla Polizia scientifica, essere marijuana, dal peso di 29,65grammi e 20 involucri trasparenti di cocaina dal peso di 4,00grammi.
I poliziotti, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, hanno accompagnato il Maione presso il proprio domicilio in regime degli arresti domiciliari.