Camorra, il pentito: ”Con l’omicidio Marino dichiarammo guerra alla Vanella-Grassi”

"Il delitto di Gaetano Marino venne deciso dopo l’eclatante agguato ai danni di Ciro Abrunzo e un ulteriore episodio di sangue, il tentato omicidio di Giovanni Esposito, esponente apicale della cosca". E' stato il pentito Giuseppe Ambra, ex uomo di punta della faida di Scampia, a svelare agli inquirenti quello che potrebbe essere il reale […]

Articolo precedenteSi è svegliato dal coma l’immigrato ferito nella centro accoglienza di Gricignano d’Aversa
Articolo successivoTorre Annunziata, imbrattata con insulti la stele per Falcone