Castellammare, sentenza esemplare: 15 anni di carcere per il papà-orco

E’ stato condannato a 15 anni di carcere il papà-orco di Castellammare che aveva abusato della figlio di sette anni. Una condanna esemplare e più elevata rispetto ai 12 anni chiesti dal pm Emilio Prisco quella decisa dal collegio del Tribunale di Torre Annunziata presieduto da Francesco Todisco e formato anche da Riccardo Sena ed Emanuela Cozzitorto.
L’uomo, Salvatore C. di 45 anni, residente alla periferia stabiese è già in carcere da oltre un anno. Era stata la madre della piccola a scoprire la terribile verità. I due erano separati e la piccola aveva cominciato ad avare uno strano comportamento: silente sia a casa sia in classe. Ma non per colpa della separazione dei genitori.
Grazie anche all’aiuto degli assistenti sociali la piccola riuscì a raccontare le violenze subite dal padre quando erano soli in casa. Le violenze sarebbero avvenute tra il 2014 e il 2015.