Condivisione di banche dati, intesa tra Dna e Anac per contrastare criminalità e corruzione

Roma. Questo pomeriggio presso la sede della Direzione Nazionale Antimafia (Dna) il presidente dell'autorità nazionale anticorruzione (Anac), Raffaele Cantone, e il procuratore capo della Dna, Franco Roberti, hanno firmato un protocollo d'intesa relativo ai rapporti di collaborazione tra le due istituzioni in particolare riferimento alla condivisione di banche dati. "Un atto a cui riconduciamo un'estrema […]

Articolo precedenteIncendi e emergenze frane su Vesuvio e Monte Faito: appello del deputato Scotto al Ministro Galletti
Articolo successivoBellizzi, cocaina e bilancino nella camera da letto: arrestato Romano