Crack Deiulemar, a Torre del Greco negozi chiusi in attesa della sentenza

A partire dalle 10 di questa mattina è prevista l’udienza in Appello del processo per il crca da 720 milioni di euro della Deiulemar, l’ex colosso armatoriale nel quale più di 10mila persona avevano investito i loro risparmi.
Oggi, presso il tribunale di Roma, si terrà l’udienza conclusiva del processo in Appello a carico degli armatori già condannati in primo grado con pene complessive di 55 anni: Tra queste spiccano quelle richieste per i fratelli Pasquale e Angelo Della Gatta, per i quali il pg ha invocato 12 anni di reclusione ciascuno. E ancora, per Giuseppe Lembo (unico fondatore del gruppo ancora in vita) chiesti 10 anni e 8 mesi; 7 anni e mezzo per Giovanna Iuliano; 7 anni e 2 mesi per Micaela Della Gatta; 6 anni per la vedova dell’ex amministratore Michele Iuliano, Maria Luigia Lembo.
Il processo, alle battute finali, sarà seguito da oltre cento investitori che arriveranno nella capitale con pullman privati o con proprie automobili. Per quanto riguarda la città di Torre del Greco, bellissimo gesto dei commercianti che hanno da sempre espresso solidarietà ai tanti risparmiatori. Infatti nella giornata di oggi avranno le saracinesche delle loro attività abbassate per un’ora. Questa richiesta è partita dal comitato Legalità e trasparenza che ha registrato adesioni sia nel centro città che nei locali periferici.