Criminalità, il questore di Napoli: ”Malviventi sempre più giovani”

“Le forze dell’ordine fanno tantissimo, i fronti su cui sono impegnate sono molteplici, ma accanto all’attivita’ repressiva e’ necessaria un’azione di rigenerazione. Bisogna chiedersi perche’ i quartieri hanno generato questi malviventi”. Lo ha detto il questore di Napoli, Antonio De Iesu, intervenuto al dibattito ‘Costruendo una citta’ sicura’ organizzato dalla rivista italiana di geopolitica Limes. Il questore, nel corso del suo intervento, ha sottolineato che ”l’eta’ dei malviventi si e’ abbassata in modo preoccupante. Ci troviamo di fronte a giovani che esprimono una malvagita’ e un’assoluta mancanza di rispetto per la vita umana altrui. Una malvagita’ che non dovrebbe appartenere a ragazzi in alcuni casi nemmeno maggiorenni”.