Il titolare del bar di Verona sfasciato dagli ultras del Napoli: ”Non accetto la colletta”

“Non accettero’ alcunche’ da parte degli ultra’ napoletani estranei al fatto criminoso”. Lo afferma Alan Ceruti, titolare del bar “Caffe’ Oro Bianco” di Verona che domenica e’ stato assaltato da 40 ultras napoletani armati di spranghe.
Ceruti respinge al mittente l’ipotesi di colletta annunciata dai “Fedayn”, gruppo storico della tifoseria napoletana, per contribuire a risarcire i danni subiti nel raid. “Prima di tutto – spiega – perche’ e’ giusto che paghino, anche economicamente, le persone presenti e responsabili del vile gesto”.
“Inoltre, non mi sento di accettare del denaro da ‘terzi’ a me sconosciuti, innanzitutto perche’ oltre al danno materiale esistente, pesa di piu’ quello morale verso me e soprattutto verso i clienti e nei confronti di quei bambini indifesi ed impauriti, che piangevano”.