Manita del Catania sulla Paganese

La Paganese accarezza il sogno di battere il Catania, un sogno che dura, però, solo una frazione. Termina 2-5 per i siciliani, e da segnalare che tutti i gol del Catania sono arrivati nei secondi 45′ di gioco. Una partita a due facce per i ragazzi di Favo, benissimo nel primo tempo, male nel secondo, merito degli avversari ma anche di errori arbitrali piuttosto gravi.
Un primo tempo giocato quasi in modo perfetto dagli uomini di Favo. Conduce il gioco il Catania, ma la Paganese è pungente in contropiede con i suoi uomini offensivi, in particolare Talamo e Regolanti. Proprio quest’ultimo al 32′ trova la rete del vantaggio per gli azzurrostellati, dopo una grande parata di Pisseri è bravo il numero 11 a ribadire in rete. Nei primi 45’ha retto bene la difesa di casa, con pochissime sbavature contro un attacco importante come quello sicialiano. Unica chance per gli ospiti nei minuti finale di frazione, con Curiale che non riesce a ribadire in rete un cross al bacio di Di Grazia.
La ripresa è un vero e proprio festival del gol: sei marcature in tutto, una per la Paganese e poi solo Catania. Sugli scudi Lodi, doppietta su calcio da fermo per lui, prima su punizione e poi su rigore(inesistente). Ma a rompere gli equilibri è stato Ripa, entrato dalla panchina, che segna il gol del sorpasso in netto fuorigioco. Purtroppo, per gli azzurrostellati, nel secondo tempo ci sono stati i soliti errori difesivi, come ad esempio nel quarto gol di Aya, dove Della Corte perde completamente la marcatura. Da segnalare un eurogol di Di Grazia che ha permesso la rimonta ai siciliani.
Purtroppo non arriva la seconda vittoria consecutiva per la Paganese, ancora a secco in casa, e sotto un diluvio i tifosi azzurrostellati non hanno mai smesso di sostenere la propria squadra. Ancora tanto lavora da fare per mister Massmiliano Favo.

Paganese- Catania 2-5

PAGANESE: Galli, Della Corte, Carcione, Scarpa, Regolanti(Negro 71′), Meroni, Talamo(Maiorano 59′), Piana, Pavan(Carini 75′), Cesaretti, Tascone(Baccolo 71′). A disposizione Marone, Bensaja, Carini, Ngamba, Maiorano, Negro, Baccolo, Garofalo, Bernardini, Buxton, Acampora, Grillo. Allenatore Massimiliano Favo
CATANIA: Pisseri, Aya, Russotto, Caccetta(Tedeschi 79′) Lodi, Curiale(Ripa 59′), Semenzato, Djordjevic(Marchese 59′), Di Grazia(Bucolo 71′), Bogdan, Biagianti(Mazzarani 59′). A disposizione Martinez, Tedeschi, Marchese, Bucolo, Manneh, Esposito, Ripa, Mazzarani, Lovric, Rossetti, Correia. Allenatore Cristiano Lucarelli
MARCATORI: Regolanti 33′(P), Di Grazia 49′(CT), Ripa 62′(CT), Lodi 78′(CT), Scarpa 81′(P), Aya 86′(CT), Lodi 89′(CT)
AMMONITI: Biagianti (CT), Meroni(P), Carcione(P), Aya (CT), Negro(P)
ESPULSI:
ANGOLI:1-7
RECUPERO: 2’pt-4’st
ARBITRO: Simone Sozza di Seregno ASSISTENTI Gregorio-Mittica

 Antonio Carlino