Movida sicura a Napoli, funzionano i controlli: denunce e sequestri di droga

Controlli interforze la scorsa notte, nelle zone della movida di Napoli, dopo gli scontri armati nell’area dei cosiddetti “baretti” di Chiaia, tra gruppi di giovani armati di pistole e coltelli, conclusi con diversi giovani minorenni feriti. In servizio sono entrati complessivamente una cinquantina di componenti le forze dell’ordine tra carabinieri (30 in tutto), pattuglie dell’Esercito e della Polizia Municipale.
I controlli sono andati avanti tutta la notte, nei vicoli del centro, con carabinieri a piedi, in moto e a bordo delle “gazzelle”. Presidiati i varchi di Largo Ferrandina, via Fiorelli, piazza dei Martiri e via Filangieri. Complessivamente sono stati controllate 250 persone, 34 delle quali sono risultate gia’ note alle forze dell’ordine. Sessanta i veicoli fermati e sottoposti a controlli: i militari hanno multato i conducenti perlopiu’ per guida senza casco, senza polizza assicurativa e senza patente.
Le forze dell’ordine hanno perquisito 43 persone e 16 veicoli; otto assuntori di sostanze stupefacenti sono stati segnalati. Sequestrare anche modiche quantita’ di hashish e marijuana. Il Nucleo radiomobile dei carabinieri, infine, ha sanzionato – tra il Lungomare e piazza San Pasquale – dodici parcheggiatori abusivi.