Prodotti innovativo per calvizie, la mela annurca

Prima di entrare nel cuore dell’argomento, vediamo brevemente cos’è la calvizia.

L’alopecia androgenetica, anche conosciuta come calvizia, è una perdita dei capelli dovuta ad una maggiore sensibilità dei recettori del follicolo pilifero agli effetti degli ormoni androgeni. Sebbene sia un disagio che interessa sia donne che uomini, questi ultimi sono nettamente più colpiti. Il 50% degli uomini sotto i 50 anni, in Italia, soffre di calvizia. Bisogna, però, sfatare il falso mito che gel, shampo, tinte e lacche facciano cadere i capelli. Bisogna dire, invece, che ciò che favorisce la loro caduta è il cloro delle piscine e la dieta, iperproteica (molto usata dai body builder). Negli anni si è sentito parlare molto di vari rimedi per le calvizie , che spesso davano scarsi risultati. Ultimamente, però, si parla molto di un prodotto innovativo per calvizie: la mela annurca.

Cos’è la mela annurca

La mela annurca è una mela rossa italiana tipica della Regione Campania, ha una polpa bianca, soda, zuccherina, leggermente acidula e poco succosa. Questa mela è stata oggetto di studio nel Dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II per la sua capacità di ridurre il colesterolo. Il Direttore ha spiegato che, durante lo studio, si sono accorti di qualcosa che non centrava affatto col motivo del loro studio, ovvero che alle persone che partecipavano al trial crescevano più capelli e in modo più sano. Si scoprì, così, che la mela annurca poteva essere un ottimo rimedio per le calvizie.

Benefici e proprietà della mela annurca

La mela annurca è ricca di fibre, vitamine del gruppo B e C e sali minerali come potassio, ferro, manganese e fosforo.
E’ considerata:

  • -antiossidante
  • -gastroprotettiva
  • -gastroregolatrice
  • -diuretica

In particolar modo è conosciuta per il beneficio che ha sulla ricrescita dei capelli ed è quindi considerata un prodotto innovativo per le calvizie.
Lo stesso Dipartimento di Farmacia, infatti, tramite l’estratto polifenolico della mela annurca campana IGP, ha creato la Mela annurca AppleMets Hair, che finora ha dismostrato di combattere in modo efficace le calvizie.

Molti potrebbero chiedersi perchè proprio la mela annurca campana IGP e non altre varietà, la risposta è semplice:questa varietà di mela ha una concentrazione di polifenoli quattro volte superiore alle altre ed in particolare della procinidina B2.

Funziona davvero?

I dati dello studio sono molto ottimistici, si parla di una ricrescita di capelli del 100% per cm2 e del 30% in termini di peso grazie all’aumento della cheratina, il tutto in sessanta giorni.
Purtroppo, ad oggi, è possibile acquistare il prodotto solo nelle farmacie di Campania e Lazio, ma molte di queste lavorano anche online e quindi è possibile ritirarlo via internet. Il costo è di circa venti euro. A breve, comunque, è prevista la distribuzione su tutto il territorio nazionale.

Composizione della Mela annurca AppleMets Hair

La tabella nutrizionale relativa ad una compressa da 600 mg è:

  • -Mela annurca campana IGP estratto procianidico secco 400 mg
  • -Zinco 10mg
  • -Selenio 55mcg
  • -Biotina 0,05 mg

Ingredienti: Melannurca (Malus pumila Miller cultivar Annurca) Frutto E.S. procianidinico microincapsulato in maltodestrina, capsula in gelatina alimentare, zinco acetato,antiagglomeranti: magnesio stearato e biossido di silicio, biotina, selenio metionina.

Come va assunta la mela annurca

Sul foglietto è riportata 1 assunzione giornaliera, secondo gli ultimi studi, però, l’assunzione ideale è di 2 compresse al giorno lontano dai pasti.
L’assunzione lontano dai pasti non è vincolante, poichè le compresse sono gastroresistenti e quindi vengono assorbite ugualmente. Per un migliore assorbimento, però, è consigliato che tra un’assunzione all’altra vi siano almeno sei ore di distanza.

Molti si staranno chiedendo perchè assumere le compresse e non mangiare, invece, una mela. Va detto che una compressa di mela annurca contiene, come sopra citato, 400 mg di estratto procianidico. Questa quantità è contenuta normalmente in 3 mele. Questo vale a dire che, giacchè l’assunzione delle compresse è di due al giorno, bisognerebbe mangiare sei mele al giorno per due mesi.
Inoltre, l’assunzione delle compresse garantisce un’assimilazione di procianidine a livello intestinale grazie al suo rivestimento in una capsula gastroresistente.
Insomma, se amate davvero tanto le mele, potreste anche mangiarle.