Sequestro preventivo per due milioni di euro a tre società di Frattamaggiore e Grumo Nevano

Nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord -Sezione Criminalità Economica -militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Afragola hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo, emesso dal GIP presso Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di  3 società, aventi sede nei Comuni di
Frattaminore e Grumo Nevano, i cui amministratori si sono resi responsabili dei delitti di omessa dichiarazione dei redditi e di emissione ed annotazione di fatture a fronte di operazioni commerciali inesistenti.
Il provvedimento è finalizzato a cautelare somme di denaro -sia contante che su conti correnti -beni mobili e immobili e partecipazioni finanziarie riconducibili alle aziende ed ai rispettivi gestori, per un importo complessivo fino a concorrenza di euro 1.822.473,00.
Tali misure restrittive reali si inseriscono nel quadro di una più ampia e articolata azione di contrasto all’evasione fiscale e alle violazioni in materia delle leggi tributarie, posta in essere dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Napoli Nord con l’ausilio della Guardia di Finanza.
Le indagini -consistite nell’analisi dei flussi ‘finanziari intercorsi sui conti correnti societari, nell’esecuzione di controlli incrociati presso i luoghi di esercizio di aziende operanti nel settore della fabbricazione di calzature nonché nella parallela ricostruzione delle scritture contabili reperite -hanno consentito di individuare un’ingente evasione fiscale perpetrata nel quadriennio 2011-2014.