Smartphone e polizia e carabinieri in borghese per vigilare sulla Movida di Napoli: le misure anti-violenze

Napoli. Ci saranno più carabinieri e poliziotti in borghese e l'utilizzo degli smartphone per inviare immagini in sala operativa: queste alcune delle misure decise nell'ambito del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica dopo gli spari e la violenza ai 'baretti' di Chiaia nel cuore della movida napoletana. Ad annunciarlo il Questore di Napoli, Antonio […]

Articolo precedenteIdee di regali natalizi originali
Articolo successivoViolenza sulle donne, la facciata del Cardarelli si illumina di rosso