Tenta uccidere rivale in amore davanti alla figlia di 4 anni della ex

Ha tentato di uccidere il rivale in amore colpendolo alla testa con un mazzo di chiavi, ma non ce l’ha fatta a fuggire perche’ i carabinieri sono arrivati in tempo e lo hanno arrestato. Il fatto e’ accaduto a Frignano, nel Casertano, protagonista un albanese di 33 anni, Aleks Hoxha, residente ad Acerra, finito in carcere per tentato omicidio e stalking. L’uomo si e’ precipitato a casa dell’ex convivente trovando il nuovo compagno della donna; sapeva che l’ex aveva una nuova relazione.
Quando ha visto il rivale, ha preso le chiavi nella tasca del giubbino e lo ha colpito con violenza alla testa davanti alla donna e alla figlia di quest’ultima di 4 anni. Intanto al 112 e’ giunta da qualche vicino la segnalazione di una lite furibonda. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del Reparto Territoriale di Aversa si sono fiondati a Frignano, in via Chirico, dove era stata segnalata la lite; hanno cosi’ incrociato l’albanese che stava salendo in auto dopo il fatto per fuggire.
L’uomo aggredito e’ finito prima all’ospedale di Aversa, quindi e’ stato trasferito alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno dove e’ tuttora ricoverato in prognosi riservata e pericolo di vita. Dopo aver accertato quanto accaduto, i militari hanno cosi’ arrestato il 33enne. La donna ha poi denunciato l’incubo vissuto negli ultimi 12 mesi dopo aver lasciato Hoxha; quest’ultimo, ha raccontato la vittima, l’ha perseguitata e minacciata quasi tutti i giorni.