Uccisero una prostituta di Nocera: processo immediato per i due giovani di Pagani

Pagani. E’ stata uccisa a coltellate per essersi rifiutata di consumare un rapporto sessuale senza soldi in cambio. E’ la storia di Gorizia Coppola, una prostituta nocerina di 44anni. La procura di Nocera Inferiore ha chiesto il rito immediato nei confronti di due giovani accusati della sua morte.
Si tratta di Gennaro Avitabile e Luigi Femiano, rispettivamente di 18 e 22 anni. L’omicidio risale alla notte compresa tra il 2 e 3 maggio scorso alle spalle del mercato ortofrutticolo “Nocera – Pagani”. I due ragazzi paganesi avevano proposto alla prostituta un rapporto sessuale senza corrispondere denaro ma la donna si era rifiutata. Così vanno via per poi tornare poco dopo con un coltello di 25 centimetri.
Gorizia fu colpita dal 22enne e morì dissanguata, nonostante i soccorsi. Mentre i carabinieri ricostruivano l’accaduto, arrivò una telefonata in caserma che riferì nomi e circostanze del delitto: fu uno dei due a confessare tutto. Le indagini, inizialmente, si erano concentrate su di un regolamento di conti tra prostitute in zona. I due hanno due alternative: scegliere un rito abbreviato o decidere di affrontare il processo.