Verso Napoli-Juve: ecco Dybala e Hasmik ma anche Mertens

Dopo un inizio spumeggiante, Paulo Dybala non sta vivendo il momento piu’ fulgido della sua stagione. Ma l’attaccante argentino della Juventus non sembra preoccupparsene molto ed e’ convinto che presto tornera’ su quei livelli. “Dopo quello che ho fatto nelle prime partite non ho continuato a dare il mio meglio, Ma io lavoro duro in allenamento e cerco di dare il meglio: alcune volte ci riesco, altre no” dice ai microfoni di Sky Sport. Venerdi’ c’e’ un momento topico del campionato con la sfida del San Paolo contro la capolista. “Siamo consapevoli che sara’ una partita molto difficile. Poi il NAPOLI sul suo campo esprime un calcio molto bello e noi dobbiamo essere pronti ed attenti sin dal primo minuto” afferma Dybala. Nella super sfida di venerdi’ sera con molta probabilita’ non ci sara’ Gonzalo Higuain che oggi e’ stato operato per la frattura alla mano. “Io spero per noi che ci sia. E’ un giocatore molto importante per noi e l’anno scorso ha fatto gol”. ”Siamo avanti in classifica ma non siamo necessariamente favoriti contro la Juventus. Loro arrivano da sei scudetti. Ma c’e’ qualcosa di diverso, la Juventus dovra’ venire a Napoli per fare la partita”. Cosi’ Marek Hamsik, a margine del Gran Gala’ del Calcio, anticipa la supersfida di venerdi’ al San Paolo tra Napoli e Juventus: ”Oggi rispetto al passato siamo piu’ compatti, subiamo meno. Gli scudetti si vincono con la difesa e noi continuiamo a segnare. Non stiamo rifiatando ma non si puo’ vincere sempre 3-0. Non si fanno 26 partite consecutive senza perdere per caso”.  “Scudetto? Il pensiero c’e’, ma non dobbiamo pensare troppo, dobbiamo giocare ogni settimana la nostra gara”. Lo ha detto l’attaccante del NAPOLI Dries Mertens, a margine del Gran Gala Aic. “Il 2017 non e’ ancora finito, vogliamo fare bene, e’ stato un anno bellissimo per noi, stiamo facendo bene, speriamo di continuare cosi’, speriamo in un 2018 meglio del 2017″. Intanto, venerdi’ c’e’ NAPOLI-Juventus:”E’ sempre una bella gara, sono quelle che si vogliono giocare sempre” le parole dell’attaccante partenopeo. “La squadra mi aiuta tanto, ma devo imparare ancora ad esempio come attaccare il primo palo. Fare gol e’ bello, ma vincere ancora di piu'”.