Avellino: è caccia all’assassino del dentista Masucci

Avellino. E’ caccia all’assassino del dentista Ugo Masucci trovato morto due giorni fa con una ferita alla testa. Prima di essere colpito dall’ assassino il medico  avrebbe avuto una colluttazione e sarebbe stato disarmato della sua pistola. L’aggressore poi avrebbe puntato l’arma del dentista contro di lui esplodendo due colpi. Questo è avvenuto domenica sera nella villetta di contrada Archi dopo una prima ricostruzione dei fatti. Quindi si tratterebbe di un omicidio. La pistola e i due bossoli trovati vicino al corpo del dentista saranno analizzati dai Ris di Roma.
Il settantatreenne è stato trovato con addosso il cappotto e la sciarpa, dinanzi all’ingresso della sua abitazione in una pozza di sangue. La porta di ingresso della villa era aperta e l’allarme disattivato ma pare che non sia stato prelevato nulla dall’abitazione che, però, resta sotto sequestro giudiziario. A lanciare l’allarme la figlia. Gi investigatori ritengono che non si sia trattato di una rapina finita male ma di un omicidio ad opera di ignoti che dopo aver sparato i colpi si sono dati alla fuga. Oggi sarà conclusa l’autopsia e con molta probabilità già nella giornata di domani si svolgeranno i funerali.