Boscoreale, rapinano un 81enne all’uscita dalle Poste, ma aveva solo un fazzoletto appallottolato: arrestati in due

Lo hanno seguito dalle Poste a casa, strappandogli quello che loro credevano un buon bottino, ma che invece si e’ rivelato solo un fazzoletto appallottolato. Inoltre, sono stati arrestati in una indagine lampo dei carabinieri. Rapinatori sfortunati a Boscoreale, Bruno Borrelli, 20enne, sorvegliato speciale con obbligo di dimora a Boscoreale, e Giuseppe Nado, 29enne, anche lui gia’ noto alle forze dell’ordine.
Con la tecnica del ‘filo di posta’, quella cioe’ in cui un complice segnala con un filo di cotone colorato sulla giacca la potenziale vittima, a bordo di una Suzuki Swift con targa ucraina, hanno seguito un 81enne di Poggiomarino dall’ufficio postale fino alla sua abitazione e mentre rincasava lo hanno tamponato per poi minacciarlo e bloccarlo alla guida. Nelle fasi concitate della rapina, mentre l’81enne di divincolava e gridava per chiedere aiuto, i due gli hanno razziato velocemente un fazzoletto piegato a mo’ di malloppo, convinti che contenesse i 500 euro che gli avevano visto appena prelevare.
Ma i soldi non stavano li perche’ l’anziano li aveva riposti negli indumenti intimi. I militari dell’Arma sono intervenuti subito dopo su attivazione della centrale operativa e attraverso l’estrapolazione di immagini da sistemi di video sorveglianza privati e dell’ufficio postale, nonche’ da dichiarazioni di testimoni, hanno individuato due sospetti, poi riconosciuti anche dalla vittima quali autori del reato. Il giudice ha convalidato l’arresto e disposto per entrambi una misura cautelare ai domiciliari.