Capodanno a Napoli: nessun lavoratore Anm disponibile, stop a metro e funicolare

“Esito negativo” per l’incontro in Prefettura di Napoli tra amministratore e rappresentanti sindacali dell’Anm (Azienda napoletana mobilità) per assicurare i servizi di Linea 1 della Metropolitana e delle Funicolari per la notte di Capodanno. Lo rende noto Mario Calabrese, assessore alle Infrastrutture e ai Trasporti del Comune di Napoli parlando di “segnale molto negativo verso la città, verso i napoletani e verso la marea di turisti”.
“Dispiace molto – dichiara Calabrese – dover dire alle tante persone che stiamo accogliendo per il Capodanno e ai tantissimi napoletani ormai abituati a festeggiare in piazza, che quest’anno non potranno servirsi della metropolitana e della funicolare. Abbiamo fatto tutto il possibile perché questo non accadesse ma nessun lavoratore dell’Anm ha dato la propria disponibilità a lavorare con retribuzione dello straordinario la notte di Capodanno”. Secondo Calabrese “ovviamente ciò è davvero incomprensibile. L’azienda deve cambiare passo e questa sarà la nostra priorità per il prossimo anno. Per fare questo è necessario che lavoratori e sindacati abbiano chiara la gravità della situazione in cui versa l’azienda e degli sforzi che si stanno facendo per salvare Anm, per garantire i livelli occupazionali e per offrire alla città servizi di trasporto pubblico di livello adeguato.
Questa avrebbe potuto essere l’occasione per riguadagnare un rapporto di fiducia con la città, un’occasione purtroppo persa”. Calabrese ringrazia infine “la Regione Campania e la Città metropolitana di Napoli per la collaborazione offerta da Eav e Ctp”.