Città della scienza, nominato segretario generale Russo

L’Assemblea dei Soci di Città della Scienza questa mattina ha eletto all’unanimità il nuovo Segretario Generale Giuseppe Russo. Il mandato è legato al commissariamento della Fondazione. Nato a Portici nel 1969, ha iniziato l’esperienza in Regione Campania nel 2005, dove ha rivestito numerosi incarichi dirigenziali, sia nell’ambito della programmazione che del sostegno alla Ricerca e all’innovazione. Negli anni è stato consigliere di amministrazione del Distretto ad alta Tecnologia per i materiali IMAST della società “Campania Innovazione” e Commissario delle Aziende per il diritto allo Studio delle università Federico II, Orientale e Parthenope.”Citta’ della Scienza dovra’ svolgere un ruolo importante nella rigenerazione urbana di Bagnoli”. A dirlo il ministro per la Coesione territoriale e del Mezzogiorno, Claudio De Vincenti, al termine della cabina di regia su Bagnoli in Prefettura a NAPOLI, parlando del ricorso presentato da Citta’ della Scienza contro l’accordo tra Governo, Comune di NAPOLI e Regione Campania sul progetto di rigenerazione urbana di Bagnoli. “Noi siamo aperti alla massima collaborazione con Citta’ della Scienza – dice il ministro – ma riteniamo infondato il ricorso e speriamo entri presto nel percorso che abbiamo avviato. Per noi non c’e’ alcun problema con Citta’ della Scienza, anzi abbiamo l’esigenza che partecipi a questo processo”. Che poi aggiunge: “Mentre vanno avanti le attivita’ in parte concluse come la rimozione dell’Eternit e la messa in sicurezza della colmata, per procedere alla bonifica integrale dell’area c’e’ l’esigenza che si arrivi al dissequestro dell’area in modo da poter operare pienamente. Adesso e’ chiaro cosa c’e’ e cosa non c’e’ nei terreni. Bisogna arrivare il piu’ presto possibile al dissequestro per procedere al risanamento definitivo di Bagnoli”.