Figuraccia Paganese, sconfitta interna e penultimo posto in classifica

Bruttissima prestazione da parte della Paganese, in casa, contro il Cosenza. Termina 2-0 per gli uomini di Braglia condannando al penultimo posto la formazione campana. Oltre la sconfitta, arrivano brutte notizie anche sugli altri campi: la Casertana batte il Catania al Massimino. Ora sono cinque i punti di distacco rispetto alla salvezza.
La prima frazione è davvero poca roba. Meglio il Cosenza che passa in vantaggio praticamente ad inizio gara con Bruccini, ma sono più i demeriti della Paganese che i meriti della formazione di Braglia. Male tutti gli uomini di Favo, ad eccezione di Scarpa e Talamo, gli unici a metterci l’anima e la volgia in ogni contrasto. Disastroso Picone, che si fa saltare troppo facilmente nell’occasione del gol e autore di giocate horror in tutto il primo tempo. Le azioni pericolose degli azzurrostellati sono state praticamente nulla, anzi ad andare vicino al doppio vantaggio è il Cosenza con Tutino per ben due volte, ma le occasioni del numero 25 ex Napoli sono nate entrambe da due clamorosi e soliti svarioni della retroguardia campana.
Il secondo tempo è ancor più noioso rispetto al primo. Pochissime giocate degne di note, se non il gol di D’Orazio a chiudere la pratica in favore del Cosenza. Da segnalare l’ennesimo errore di tutta la retroguardia azzurrostellata, la quale lascia tutto solo il difensore calabrese. In fase offensiva i campani non hanno mai inciso, e il portiere Saracco non è mai stato impegnato. Dopo le buone prestazioni di qualche settimana fa, la Paganese fa due passi indietro dopo la sconfitta di Bisceglie.
PAGANESE-COSENZA 0-2
PAGANESE(4-3-3): Gomis(Galli 28′), Picone(Carini 46′), Meroni, Piana, Della Corte, Bensaja, Tascone(Grillo 90+), Scarpa, Maiorano(Ngamba 28′), Talamo(Regolanti 72′), Cesaretti. A disposizione Galli, Carini, Ngamba, Regolanti, Negro, Bernardini, Pavan, Buxton, Acampora, Dinielli, Grillo. Allenatore Favo
COSENZA(3-5-2): Saracco, Corsi, Dermaku, Idda, D’Orazio, Palmiero(Trovato 86′), Bruccini(Loviso 86′), Pasqualoni(Pascali 72′), Tutino, Mendicino(Statella 52′). A disposizione Perina, Statella, Boniotti, Trovato, Liguori, Loviso, Pascali. Allenatore Braglia
MARCATORI: Bruccini 9′(C), D’Orazio(C),
AMMONITI: Picone(P), Bensaja(P), Piana(P), Palmiero(C),
ANGOLI: 1-5
RECUPERO: 2’pt-4’st
ARBITRO: De Angeli; ASSISTENTI: Bruni-Laudato

Antonio Carlino