Giugliano, il sindaco vieta i fuochi d’artificio: multe fino a 500 euro

Pugno duro del sindaco di Giugliano, Antonio Poziello nei confronti dei propri concittadini che stasera vorrebbero festeggiare l’arrivo del nuovo anno con fuochi d’artificio. In una ordinanza, la numero 124 del 28 dicembre, si fa “divieto su tutto il territorio comunale nei luoghi pubblici o aperti al pubblico, di usare, di portare con sè, di accendere, di lanciare, di sparare materiale pirotecnico e similare, anche se di libera vendita”. L’ordinanza, il cui responsabile è il dirigente del settore della Polizia Municipale, resterà in vigore fino al 10 gennaio prossimo.
Nell’ordinanza si legge ancora “È vietato per tutti coloro che hanno la disponibilità di aree private, finestre, balconi, lastrici solari, luci avveduta e simili di consentire a chiunque l’uso per l’effettuazione di spari vietati dalla presente ordinanza, in quanto comunque potenzialmente rischiosi per la sicurezza urbana e l’incolumità pubblica”. Fermo restando le sanzioni penali ed amministrative previste dalle leggi vigenti le multe potranno essere da un minimo di 25 euro fino ad un massimo di cinquecento euro.

Contenuti Sponsorizzati