Il latitante si nascondeva nel cassettone del letto della figlia

Crescenzo Mallardo, più conosciuto come "Napoleone" è accusato di rapina aggravata, evasione, resistenza a pubblico ufficiale e false dichiarazioni. Ricercato dai carabinieri dallo scorso 17 ottobre, è stato rintracciato e arrestato dai militari della compagnia di Giugliano, agli ordini del capitano Antonio De Lise. L'uomo è stato trovato all'interno della sua abitazione nella zona di […]

Articolo precedenteLa società calcio Napoli: ”Le scuse di Salvini per la città ma non basta ”
Articolo successivoScafati, assolto il pusher Antonio Di Martino ‘o panzanar: la droga non era sua