Ingegnere uccide il padre il giorno di Natale a colpi di fucile

A poche ore dalla esecuzione del delitto il trentaseienne ingegnere Cesare Vitale ha affidato l'incarico legale all'avvocato Francesco Nicoletti, noto penalista del Foro di Castrovillari. Il giovane, che non ha opposto alcuna resistenza al momento dell'arresto, è accusato di aver esploso due colpi di fucile contro il padre, Antonio Vitale, conosciuto e stimato Cancelliere del […]

Articolo precedenteNatale: oggi l’88% degli italiani a tavola con gli avanzi
Articolo successivoNapoli, di nuovo abbattuto l’albero di Natale della Galleria Umberto I