Juve Stabia-Casertana finisce in parità: un risultato che non accontenta nessuno

Finisce in parità (2-2)il derby tra Juve Stabia e Casertana al Romeo Menti. Un risultato che non accontenta nessuno ma che comunqe serve a muovere la classifica di entrambe le squadre. Caserta e Ferrara schierano la Juve Stabia con il 4-2-3-1 usato ormai da diverse settimane; 4-3-1-2 per D’Angelo.Iniziano bene le vespe con un tiro di Strefezze deviato in angolo dalla difesa della Casertana. Ospiti che ci provano dalla distanza con De Marco, ma Branduani è attento e respinge. Al 40’ Alfageme segna il goal del vantaggio per gli ospiti con una bella girata dall’interno dell’area di rigore. È l’ennesima rete contro la Juve Stabia per l’attaccante argentino, una vera bestia nera. Il primo tempo si chiude sul punteggio di 0-1. La Juve Stabia nel secondo tempo entra con un altro piglio e pareggia all’8’: traversone di Crialese per Strefezza che segna di testa. Occasione anche per Marotta, neutralizzata da Branduani. Pochi secondi dopo, Bachini sfiora il sette con una semi-rovesciata. Gara vibrante in questa fase. Da segnalare anche il palo colpito da Canotto dopo un’azione personale, fondamentale una deviazione di Cardelli. Al 24’ la Juve Stabia completa la rimonta, Canotto serve un ottimo pallone a Lisi che deve solo spingerlo dentro: 2-1. Il vantaggio dura solo 8 minuti perché al 32’ Alfageme pareggia in contropiede, siglando la doppietta personale. Il secondo goal mette un freno alle ambizioni di vittoria dei padroni di casa che non riescono più ad impensierire gli avversari. Il derby finisce 2-2.

 Ivano Cotticelli