Le pagelle di Napoli-Fiorentina: quante insufficienze negli azzurri

Callejon sempre più stanco, Zielinski impreciso, Mertens non incisivo e Hamsik ancora longtano dalla forma migliore. Sono questi alcuni dei giudizi di Napoli-Fiorentina 0-0, gara giocata questo pomeriggio allo stadio San Paolo. Queste le pagelle complete:

NAPOLI

REINA – 6 Un paio di tiri neutralizzati a Simeone, ma nulla più. Pomeriggio tranquillo per lui.

HYSAJ – 6 Qualche buona sortita offensiva, specie nel secondo tempo, ma non trova mai il cross giusto per servire i compagni.

ALBIOL – 6.5 Ottima la sua gara sul Cholito Simeone, che prova ad andargli via in più di un’occasione, ma lui lo ferma con la solita esperienza. Sufficienza piena.

KOULIBALY – 6 Buona anche la gara del senegalese, che prova anche a dare la scossa in fase offensiva con una discesa da maratoneta, terminata poi con un nulla di fatto

.MARIO RUI – 5.5 In fase difensiva sbaglia poco, ma è in fase offensiva che è praticamente nullo. I compagni lo servono di rado, segno che i meccanismi non sono ancora rodati del tutto.

ALLAN 6.5 – Lotta con la solita grinta, sfondando spesso la mediana viola con buone percussioni. Pregevole l’assist per Mertens, sprecato poi dal belga. (dal 76′ Rog 6Tanta corsa, ma poca precisione per il croato)

JORGINHO – 5 Sbaglia tanti palloni, troppi per uno come lui, e infatti la manovra del Napoli ne perde in velocità. Esce per stanchezza (dal 82 Diawara sv)

HAMSIK – 5.5 Smista palloni con ordine, ma che non sia il solito Hamsik è ormai un dato di fatto. Peccato per quella conclusione a giro di poco a lato, gli sarebbe servita per sbloccarsi.

CALLEJON 5 – Tanti movimenti, ma spesso corre a vuoto, colpa sia dei compagni che non lo servono con i tempi giusti e sia dell’ottima difesa viola. Lo spagnolo è lontano dal top della forma e si vede.

MERTENS 5.5 – Come Callejon corre tanto, ma perde nettamente il duello con Pezzella che fisicamente lo sovrasta, chiudendogli ogni spazio. Ha sulla coscienza la palla gol nel secondo tempo, sparata addosso a Sportiello.

ZIELINSKI – 5 Sportiello (e il palo) gli negano la gioia del gol, ma in realtà il polacco fa veramente poco altro per rendersi pericoloso (dal 74′ Ounas 6 Qualche buona giocata per l’algerino, ma nulla più)

ALL. SARRI – 5 Oggi l’insufficienza è piena per il tecnico toscano, colpa anche dei cambi tardivi nella seconda frazione, con Ounas e Rog inseriti con un pizzico di ritardo. Dopo due sconfitte e un pareggio urge ritrovarsi: sabato prossimo contro il Torino solo una vittoria potrà risollevare il morale dei partenopei.

FIORENTINA

SPORTIELLO – 7 Almeno due parate che salvano il risultato, complice anche la mira non troppo precisa degli attaccanti azzurri

.LAURINI – 5.5 Parte bene, poi cala nella ripresa, uscendo per stanchezza (dal 79′ Gaspar sv).

PEZZELLA – 7 Decisamente il migliore dei suoi. Annulla Mertens per 90 minuti, costringendolo a giocare sempre spalle alla porta. Un muro.

ASTORI – 6.5 Ottima partita anche la sua, come il suo compagno di reparto Pezzella, chiudendo bene gli spazi agli attaccanti del Napoli.

BIRAGHI – 6 Buona la sua gara su Callejon e sufficienza meritata per lui.

BENASSI – 5.5 Il meno preciso della mediana viola. Impegna Reina con un bel diagonale, ma per il resto fa poco per rendersi pericoloso.

BADELJ – 6 Buoni piedi e ottima regia per il mediano croato, che smista palloni con precisione e costanza per tutta la gara

VERETOUT – 6.5 Dinamismo e qualità per il centrocampista francese, anche oggi tra i migliori della Fiorentina sia in fase d’interdizione che di costruzione del gioco.

CHIESA – 5.5 Parte forte, correndo su tutto il fronte offensivo, ma paga la poca lucidità in zona offensiva ed esce per stanchezza (dal 73′ Dias 5.5 Un paio di buone giocate, ma nulla di eccelso)

SIMEONE – 6.5 Svaria su tutto il fronte offensivo, lottando come un leone sia su Albiol che su Koulibaly. Poco preciso davanti a Reina, ma la sua presenza è fondamentale nello scacchiere di Pioli.

THEREAU – 6.5 Gran primo tempo il suo, sia in fase offensiva che come marcatura su Jorginho. Poi cala drasticamente nella ripresa ed esce quando la viola ha bisogno di energie fresche (dal 67′ Sanchez 6 Entra per dare fisicità alla squadra viola)

ALL. PIOLI – 7 La Fiorentina sta crescendo e gran parte del merito è del suo allenatore, che anche oggi mette in campo una squadra quadrata e solida. Un pareggio d’oro quello raccolto oggi al San Paolo, che serve più al morale che alla classifica.