Meteo pazzo: gelo al Nord, primavera a Palermo, traghetti fermi nel Golfo di Napoli

A Torino e Milano oggi il termometro segna zero gradi, con neve e gelo. Ed è così in varie zone del Nord, con il ghiaccio che sta creando anche problemi alla circolazione di auto e treni. Ma scendendo lo Stivale ci si accorge che l’Italia in queste ore è immersa in un meteo veramente “pazzo”.
Man mano che ci si avvicina al Centro, infatti, si possono abbandonare guanti, cappelli e sciarpe per indossare un impermeabile per la pioggia, al massimo una giacca a vento. Poi si arriva al Sud, dove splende il sole e potrebbe bastare anche un maglione. Attraversato il Po lo scenario quasi siberiano di Piemonte e Lombardia lascia il posto ad un paesaggio più autunnale che invernale. Molta pioggia e temporali sparsi tra Liguria, Toscana e Emilia-Romagna, con temperature che già indicano quasi un’altra stagione rispetto a Torino: 14 gradi a Bologna, 16 a Firenze. Al Centro, a Roma, c’è più vento che altro, 15 gradi e cielo coperto.
Già a Napoli più sole che nuvole, 16 i gradi; come a Reggio Calabria, dove il cielo ormai è quasi sereno. Attraversato lo Stretto il viaggio lungo il meteo “pazzo” d’Italia finisce a Palermo: sole e 18 gradi primaverili. (dati meteorologici del Servizio Meteo Aeronautica Militare http://www.meteoam.it) .
Intanto nuovo stop ai trasporti marittimi nel golfo di Napoli a causa del maltempo. Fermi da questa mattina tutti i collegamenti di linea da Napoli e da Sorrento per Capri, Ischia e Procida. Soltanto da Pozzuoli e’ riuscita a salpare la nave in direzione di Ischia. Verso Capri, che e’ nuovamente isolata, interrotti per le proibitive condizioni meteo-marine sia i collegamenti con i traghetti che con i mezzi veloci. L’avviso di allerta meteo diffuso ieri dalla Protezione Civile indicava mareggiate e venti forti per l’intera giornata di oggi e fino alle 12 di domani.