Nuova toponomastica a Napoli, parco di Marianella intitolato a vittima della camorra: strade per Arafat, Sacco e Vanzetti, Titina De Filippo e Concetta Barra

Nell’ultima riunione della commissione toponomastica del Comune sono state approvate alcune proposte per nuovi toponimi cittadini, in particolare su proposta del Consiglio della Municipalità 8, il parco pubblico di Marianella sarà intitolato a Lino Romano, giovane vittima di camorra ucciso nel quartiere per uno scambio di persona, mentre usciva dal palazzo dove abitava la fidanzata. Approvate la proposta delle Comunità Palestinesi di Roma e di Napoli per intitolare un’area di circolazione a Yasser Arafat, premio Nobel per la Pace; Un’altra strada sarà poi intitolata a Lucio Amelio, celebre gallerista napoletano che raggiunse riconoscibilità negli ambienti d’arte di tutto il mondo. Individuata, poi, una strada nel quartiere di San Giovanni a Teduccio, da intitolare a Sacco e Vanzetti, operai e attivisti condannati in America alla pena di morte. Infine, in ottemperanza del regolamento per la Toponomastica Cittadina, che prevede, nei limiti del possibile, il riequilibrio di genere anche nelle intitolazioni di aree di circolazione, unico comune in Italia ad averlo approvato, è stato espresso parere favorevole alle proposte di intitolazione di Via Nuova San Ferdinando a Titina De Filippo e Traversa Costantino (Fuorigrotta) a Concetta Barra.