Omicidio di Provvisiero: un vecchio sgarro o i nuovi legami coi Mazzarella?

Si scava nel passato di Vincenzo Provvisiero, il 53enne ras napoletano ma da anni trasferito a Massa di Somma alle pendici del Vesuvio ucciso ieri all'ora di pranzo mentre rincasava. Uno vecchio conto da saldare con qualcuno nei confronti del quale aveva sgarrato quando anni fa era uno di quelli inseriti nel traffico internazionale di […]

Articolo precedenteUnesco, De Magistris: “Napoli e pizza sono una cosa sola”
Articolo successivoCarceri, il Garante dei detenuti: ‘In 4 mila soffrono di disturbi psichici’