Operato nella notte il 14enne colpito dal proiettile vagante: è gravissimo

E’ stato sottoposto a un delicato intervento neurochirurgico, il 14enne di Parete in provincia di Caserta colpito ieri pomeriggio da un proiettile mentre passeggiava nel centro cittadino. Le condizioni del minore, secondo quanto si apprende, sono disperate. Verso le 16.30 della vigilia di Natale stava passeggiando assieme a quattro coetanei in via Vittorio Emanuele quando, all’altezza della caffetteria centrale, un proiettile vagante lo ha colpito in testa. Il minore si è accasciato a terra e attorno a lui si è creato il panico.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri del reparto territoriale di Aversa, diretti dal comandante capitano Flavio Annunziata. Gli investigatori hanno raccolto le testimonianze e acquisito le registrazioni delle telecamere a circuito chiuso. I militari dell’Arma stanno passando al vaglio anche le immagini della caffetteria di fronte alla quale si è verificato il fatto e degli altri esercizi commerciali del rione. Presumibilmente il colpo è stato sparato da un balcone.
In un primo momento il 14enne L.P., soccorso dalle ambulanze, è stato portato in ospedale ad Aversa, per poi essere trasferito nel reparto di neurochirurgia di Caserta. Il proiettile, secondo quanto si apprende, ha provocato un foro sopra l’orecchio: erano presenti i segni di entrata ma non di uscita, ed è stato estratto dai chirurghi. Non è la prima volta che si verificano episodi simili nel casertano. Nel corso dei festeggiamenti per il Capodanno 2008 a Trentola Ducente, paese confinante con Parete, un bambino di 10 anni era stato ferito gravemente da un proiettile vagante.