‘Pizzo di Natale’ per il clan De Rosa: in stato di fermo due esattori

Per due tentativi di estorsione, messi a segno tra il mese di novembre e l’altro giorno a Qualiano , i carabinieri di Giugliano, coordinati dal capitano Antonio De Lise, hanno sottoposto a fermo due persone, ritenute vicine al locale gruppo camorristico dei “De Rosa”. Si tratta di Pasquale Russo un 43enne e l’incensurato Antonio Fusco 22 anni, imparentato con il reggente del gruppo. I fermati sono indiziati di aver avanzato una richiesta estorsiva al titolare di un cantiere edile dove si sono presentati per chiedere il “pizzo di Natale” e dove sono stati notati, riconosciuti e bloccati dai carabinieri. Secondo gli investigatori, a loro carico ci sarebbero indizi anche in relazione ad un tentativo di estorsione risalente al mese di novembre ai danni sempre di una societa’ di edilizia.