Ragazzo colpito da un proiettile vagante, l’amico di Luigi: “Stavamo parlando, poi un botto e lui è caduto”

Caserta. "Stavamo parlando , poi un botto e Luigi è caduto a terra": Francesco l'amico del 14enne di Parete colpito da un proiettile vagante racconta davanti al Reparto di rianimazione dell'ospedale di Caserta, cosa è accaduto il pomeriggio della vigilia di Natale, quando Luigi - il ragazzino ora in coma - è stato colpito da […]

Articolo precedenteAllan: “Vogliamo fare la storia del Napoli, ora testa nel Crotone per dare il massimo”
Articolo successivoSalerno, giallo sulla morte di un 13enne in ospedale: aperta un’inchiesta