Rapinò un imprenditore di 90mila euro: arrestato un 30enne a Napoli. Ha tentato la fuga sui tetti

Napoli. Arrestato il rapinatore che inseguì l’imprenditore napoletano per rapinarlo di 90mila euro: ha cercato di fuggire sui tetti. Ordinanza di custodia cautelare in carcere per un 30enne individuato dai carabinieri per l’episodio del 2 ottobre scorso. Il malvivente seguì, insieme a un complice, un imprenditore che nella pausa pranzo stava percorrendo via Nicolardi, a Napoli, accompagnato in auto dalla figlia, per raggiungere la banca e versare gli incassi della sua attività: 90mila euro circa, tra assegni e denaro contante. I due malviventi lo seguirono in scooter dal momento della sua uscita dall’attività commerciale e poi, approfittando del traffico, lo affiancarono fingendo un controllo di polizia. Davanti alla diffidenza mostrata dall’imprenditore i rapinatori gli puntarono una pistola contro e lo rapinarono del borsello contenente l’incasso. La vittima denunciò l’accaduto ai carabinieri di Capodimonte, che al termine delle indagini hanno individuato il rapinatore: si tratta di un 30enne nei cui confronti è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il malvivente ha tentato fino all’ultimo di sfuggire all’arresto: quando i carabinieri hanno bussato alla porta di casa ha provato a fuggire sui tetti, ma è stato rincorso, bloccato e arrestato. Nel corso della perquisizione domiciliare, inoltre, i militari hanno sequestrato 5.200 euro in contanti ritenuti provento di attività illecite e l’abbigliamento indossato durante la rapina. Sono in corso indagini sul suo complice.