San Giorgio 1926 da crepacuore: da 0-2 a 3-2 contro il fanalino di coda Pimonte

Partita incredibile quella del “Paudice” fra il San Giorgio ed il Pimonte: i padroni di casa sotto di due gol al termine del primo tempo, riescono a trovare una vittoria insperata ribaltando una partita messa sui binari storti fin dall’inizio. Pronti e via ed il Pimonte passa subito in vantaggio dopo una manciata di secondi: l’ex di turno Matrecano ruba palla a centrocampo, cavalca tutta la metà campo riuscendo ad entrare in area senza alcuna opposizione e con un diagonale beffa Capece. Granata subito alla ricerca del pareggio con gli ospiti che chiudono tutti i varchi d’accesso. Dal nulla nasce il gol del raddoppio:  al 28’ Donnarumma riceve palla a centrocampo, si accorge che Capece è fuori dai pali e con un lungo pallonetto lo beffa per il raddoppio. Il San Giorgio si butta tutto in avanti alla ricerca del gol per riaprire la partita, ma il Pimonte è bravo a gestire ed a smorzare sul nascere le occasioni granata. Nella ripresa la musica cambia, il San Giorgio entra in campo con un altro piglio e gli effetti risultano infatti subito fatali: punizione dalla destra verso il secondo palo, capitan Porcaro controlla  in mischia e lascia a Di Micco che non ha problemi ad insaccare. Il gol rinvigorisce i locali che dopo pochi minuti pervengono subito al pareggio: punizione di Minicone dal limite destro, la palla entra in area di rigore e Ioio finta il tiro spiazzando così il portiere ospite che resta immobile a guardare la palla che va ad infilarsi alla sua destra per il pareggio. L’assedio del San Giorgio è continuo e la determinazione dei ragazzi di mister Ignudi viene ripagata al 76’: punizione al limite, la palla attraversa tutta l’area di rigore e dopo una serie di batti e ribatti è Polverino a metterla dentro per il 3-2. Fino al triplice fischio nulla di rilevante da segnalare: il match termina col risultato di 3 a 2 per il San Giorgio che centra così la sua terza vittoria di fila in campionato, Pimonte invece sempre più ultimo in classifica con soli 4 punti.
Servizio a cura di Salvatore Cifariello

TABELLINO

SAN GIORGIO 1926 – PIMONTE  3 – 2

SAN GIORGIO 1926: Capece, Peluzzi, Pollice, Viscovo, Carbonaro, De Martino, Minicone , Porcaro, Ioio, Di Micco, S. Esposito. Allenatore: Carlo Ignudi

PIMONTE: Cirillo, Grosso, Donnarumma, D’Amaro, Russo, Perrino, A. Durazzo, Ruocco, Matrecano, Sorrentino, Cortiglia. Allenatore: Giovanni Durazzo

Reti: 1’ Matrecano (P), 29’ Donnarumma (P), 53’ Di Micco (S), 60’ Minicone (S), 76’ Carbonaro (S)

Arbitro:  Ambrosino (Sezione di Torre del Greco);  Assistenti:  Luciano (Sezione di Nola) e Vernacchio (Sezione di Ariano Irpino)

NOTE: partita giocata a porte chiuse; Ammoniti: Donnarumma, Sorrentino e Cortiglia (P); Espulsi: al 88’ Russo (P) ed al 92’ Ioio (S); recupero: 3’ pt, 4’ st